Visitatori "Fedeli"

domenica 10 febbraio 2013

"Gustare" il Pranzo

Il momento dei pasti non ha uno scopo solamente di alimentazione e fisiologico. Un pasto gustato in compagnia ha il potere magico di fermare il tempo.

Ecco i possibili aspetti di un pasto che si gusta:
- il cibo deve essere buono, deve essere preparato con cura e con arte;
- nel pasto è utile avere un certo margine di scelta su quello che si mangia;
- non bisogna avere fretta, ma cercare di fermare per un attimo il pasto;
- è un momento conviviale;
- è una occasione per parlarsi e non essere distratti dalla tecnologia o elettronica;- una tavola ben apparecchiata è una cornice che aiuta a dare al cibo il valore di un rito.

Sia per l'adulto sia per il bambino, il senso di un buon pranzo non è solo quello di mangiare, ma è quello di gustarsi il momento in tutti i suoi aspetti.
Il bambino, nel momento del pasto, deve avere l'opportunità di essere protagonista della sua esperienza, ossia:

+ possono contribuire ad apparecchiare la tavola, con l'utilizzo di piatti e bicchieri di ceramica e vetro, e con posate di metallo ( per i bambini sono invece consigliate le posate da dessert, essendo più piccole e facilmente maneggiabili);

+ il bavaglino può essere indossato da solo se dotato di elastico;

+ possiamo offrire al bambino la possibilità di servirsi da solo (preparando scodelle che possano maneggiare bene anche i bambini, non necessariamente in plastica, ma ad es. le ciotole acciaio dell'Ikea), di scegliere la quantità di cibo da mangiare, di essere soddisfatti di poter fine tutto quello che hanno sul piatto, di riprendersi ancora del cibo;

+ offrire il pane anch'esso in cestini, cosicchè il bimbo possa servirsi da solo;+ utilizzare utensili cucina che possano maneggiare facilmente anche i bambini;

+ introdurre, nel momento in cui l'adulto vede il bambino competente, la caraffa dell'acqua (ad es. caraffa 1/4l)cosicchè si può offrire al bambino la possibilità di effettuare indirettamente l'attività del travaso;

+ far partecipare il bambino all'apparecchiare e sparecchiare il tavolo;

+ dare la possibilità di far manipolare, pasticciare al bambino il cibo, in quanto molto importante per lo sviluppo della motricità fine della mano e per la conoscenza della realtà.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...