Visitatori "Fedeli"

mercoledì 8 maggio 2013

L'influenza dell'educazione ricevuta nell'educazione del proprio bambino

La maggior parte dei genitori desidera e sente il bisogno di sapere quello che succede nella mente del bambino in determinati momenti, ad esempio quando è affamato, quando si mette a piangere improvvisamente in un momento di gioco, quando fissa con lo sguardo un punto...
 In queste situazioni i genitori si mettono nei panni del piccolo cercando di capire cosa egli stia pensando, stia succedendo nella sua mente, nel suo corpo, nel suo sguardo, e cercando di indovinare, basandosi sulla propria sensibilità e sul proprio vissuto, inevitabilmente influenzati dalla visione del mondo dell'adulto.
Molto spesso le risposte che i genitori danno ai loro piccoli dipendono in gran parte dal trattamento che loro stessi hanno ricevuto durante l'infanzia.

Già da neonato il bambino inizia a reagire e rispondere in maniera chiara e decisa (attraverso l'aumento o diminuzione della suzione,  il pianto, il movimento o scostamento del capo, i movimenti degli occhi, l'agitamento degli arti, lo sguardo, il battito cardiaco,...) a queste risposte; ciò accade in quanto egli si accorge che le sue reazioni, che i suoi pensieri vengono interpretati in un certo modo piuttosto che in un altro. Ecco perchè ogni bambino svilupperà una PROPRIA personalità.

Riflessioni riprese dal testo di D. Stern, Il diario di un bambino

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...